Stampa questa pagina
Lunedì, 08 Marzo 2021 13:40

Contributi a fondo perduto alle attività economiche alsenesi: cinquanta imprese ne hanno beneficiato

Sono ben cinquanta le attività economiche aventi sede legale e operativa nel territorio alsenese che hanno beneficiato del contributo straordinario messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale.
L’iter, iniziato nel mese di novembre con la delibera di giunta con la quale il Comune di Alseno aveva stanziato la somma € 153.134,19 per la concessione di contributi a fondo perduto a sostegno delle attività economiche maggiormente colpite dallo stato di emergenza causato dall’epidemia di Covid-19, è stato portato a conclusione nei giorni scorsi, con la liquidazione dell’importo netto di € 2.940,70 per ciascun soggetto ammesso.   Si tratta di esercizi di vicinato destinati alla vendita di prodotti del settore merceologico non-alimentare, pubblici esercizi quali bar e ristoranti, attività rientranti fra i servizi di artigianato alimentare (gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio, pasta fresca, gastronomie), servizi alla persona (barbieri e parrucchieri, estetiste), lavanderie, agriturismi e strutture alberghiere, che l’Amministrazione Comunale aveva individuato come soggetti che più hanno subito le conseguenze economico finanziarie derivanti dall’emergenza epidemiologica tuttora in corso.   “Siamo consapevoli - commenta il Sindaco Zucchi - che le perdite, sotto la forma del mancato guadagno, per ciascuna attività destinataria del contributo sono sicuramente maggiori. Riteniamo, tuttavia, che questo aiuto possa quantomeno aiutare le attività economiche a coprire i costi derivanti dalla necessità di adeguamento alle prescrizioni dettate per limitare le possibilità di contagio. Se vi sarà possibilità, interverremo ancora con provvedimenti analoghi, posto che le chiusure forzate non sono solo un ricordo, bensì una triste realtà, e l’emergenza, a distanza di un anno, non è ancora terminata”.   “Un sincero ringraziamento deve essere rivolto a tutti gli uffici coinvolti, a partire dal Servizio Affari Generali sino a quello Economico Finanziario - precisa l’Assessore al Personale Lommi - che si sono fatti carico di un carico di lavoro non indifferente, permettendo di svolgere con la maggior celerità possibile sia le necessarie istruttorie, sia le effettive liquidazioni”
Letto 543 volte Ultima modifica il Lunedì, 08 Marzo 2021 13:59

Articoli correlati (da tag)